Il primo concetto a cui riferirci e’ quello del gioco orchestrale degli ormoni. Queste sostanze sono intimamente interconnesse, per cui non si può regolarne una senza influire sulle altre. Il mantenimento dell’armonia dell’orchestra ormonale e’ fondamentale per il mantenimento della salute.Gli studi rivelano che la maggior parte dei soggetti di 40 anni hanno i livelli ematici degli ormoni principali, significativamente bassi. Solo due ormoni – insulina e cortisolo – invece di scendere tendono, con l’invecchiamento, a salire. Sia gli uomini che le donne, devono fare i conti su un  bilancio critico di estrogeni, testosterone, ormoni tiroidei, DHEA (deidroepiandrosterone) e cortisolo.

Tutti hanno un ruolo specifico ma ognuno interagisce con gli altri, per creare un ambiente sinergico per una salute migliore. Avere bassi livelli di questi ormoni contribuisce ad un lento, costante deterioramento: calo della libido, dell’energia, della massa muscolare, assottigliamento delle ossa e osteoporosi, riduzione del tono e dell’elasticità della pelle, calo di memoria, problemi cardiocircolatori, insonnia, irritabilità e oscillazione di umore, fra parecchi altri sintomi.

La menopausa è un periodo fisiologico della vita di ogni donna, ma vi è spesso la tendenza ad affrontarla come se si trattasse di una malattia cronica. In realtà i disturbi più frequenti che l’accompagnano sono di intensità molto variabile nelle diverse culture, e nella maggior parte dei casi possono essere controllati con provvedimenti basati su comportamenti e su uno stile di vita salutare e su un’alimentazione appropriata.

Lo stesso a maggior ragione si può dire per i fattori di rischio per malattie degenerative che spesso si accentuano dall’età della menopausa: ipertensione, ipercolesterolemia, iperglicemia, osteoporosi, sovrappeso e per le malattie croniche che possono derivarne.

Con gli ormoni è possibile mantenere intatto anche il proprio fascino, e continuare ad avere una vita di coppia serena e appagante. La terapia ormonale sostitutiva è una cura, che oltre ad alleviare i sintomi più fastidiosi, come vampate e sudorazioni, riduce anche il rischio di malattie importanti quali infarto, ictus, tumore all’utero, preservando inoltre l’integrità delle ossa. Per non parlare dei vantaggi sulla ritrovata sessualità, sull’umore, la pelle e la qualità della vita in generale.

Con il termine ormoni bio-identici definiamo sostanze la cui struttura biochimica (e quindi il loro effetto fisiologico) è esattamente identica a quella degli ormoni prodotti dal nostro organismo. Al contrario degli ormoni di sintesi chimica, estranei al nostro organismo, questi si inseriscono in modo fisiologico nella catena ormonale

I più usati fra gli ormoni bio-identici sono gli ormoni steroidi (testosterone, progesterone, estrogeni, cortisolo, DHEA, pregnenolone…) che generalmente vengono prodotti partendo dalla diosgenina ottenuta dalla Dioscorea Villosa o Messicana (Wild Yam) una pianta a tubero nota in italia col nome di Igname Selvatico.

Nella maggior parte delle terapie ormonali naturali, infatti, si tratta semplicemente di aggiungere piccole quantità di ormoni a quelle già prodotte dal corpo con lo scopo di raggiungere un livello fisiologico ottimale.

La chiave è di ristabilire un equilibrio interno ormonale, attraverso la cosìddetta “supplementazione ormonale” e attraverso mirate scelte nutrizionali, che possano sfruttare le potenzialità presenti nel profilo genomico individuale.

Con una valutazione approfondita, vi guidiamo in un programma personalizzato per una vita sana e dinamica. Qualunque sia il vostro profilo in menopausa – uomo o donna – un programma di ottimizzazione ormonale personalizzato, una sana dieta, una supplementazione nutraceutica specifica soddisferanno le vostre necessità psicologiche, di forma fisica e di benessere sessuale. L’ottimizzazione ormonale può stabilizzare i livelli ormonali e stimolare i meccanismi naturali di reazione.
Un approccio innovativo e scientifico a 360 gradi per la gestione di una vita più lunga in buona salute.

VI SEGNALIAMO INTERESSANTE PUBBLICAZIONE  SULLE DIFFERENZE TRA LA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA DELLA MENOPAUSA E QUELLA CON ORMONI BIOIDENTICI 

http://www.altmedrev.com/publications/11/3/208.pdf