Gli eccessi dell’alimentazione sono influenzati da variabili affettive ed abitudini familiari erronee.La fame di origine nervosa è una malattia cronica dovuta a fattori psicologici, ambientali e genetici. Determina problemi estetici soprattutto nelle giovani donne e causa tutta una serie di altri disturbi negli uomini e anche nei bambini che, sviluppandosi soffrono poi per alterazioni strutturali e funzionali prodotte dall’eccesso di grasso.
L’ipnosi è efficace perché:
· limita l’appetito e riduce la sensazione di fame
· facilita la corretta esecuzione della dieta
·  modifica, attenua, annulla condizionamenti cui il cibo è risposta istintiva
· associata ad una psicoterapia breve permette di superare le problematiche psicologiche che spingono  a mangiare troppo.
L’ipnosi non è sonno ma uno stato psicologico particolare in grado di attivare potenzialità nuove, finalizzate al controllo dell’assunzione del cibo.

L’Ipnosi non è usata per convincerti a fare qualcosa, ma per aiutarti a trovare nuove soluzioni ai tuoi problemi disinnescando i blocchi emotivi.
L’Ipnosi,abbinata ad  un percorso di psicoterapia breve, può curare oltre a disturbi del comportamento alimentare, (come anoressia e bulimia), anche  ansia, attacchi di panico e traumi come il lutto o la fine di un amore, inoltre può aiutare a neutralizzare un meccanismo di dipendenza, come il vizio del fumo o a vincere paure o fobie.
Come funziona: Una seduta dura un’ora ed è seguita da un massimo di nove incontri.