Test Calprotectina Post2PDF

Test Calprotectina

    Nuovi Test Diagnostici nei disordini Intestinali

    Calprotectina Il dolore addominale, il classico mal di pancia, è uno dei problemi più frequenti riscontrabili nei soggetti che soffrono di disturbi dell’apparato digerente e che costringe, chi ne é affetto, a rassegnarsi ad una situazione fastidiosa che si ripercuote sulla vita di ogni giorno.
 Il test della calprotectina fecale è un esame affidabile, ripetibile ed eseguibile su un campione di feci. Tale test ha assunto un ruolo di prima scelta nello screening delle patologie addominali dagli esperti del settore.
    La calprotectina è una proteina presente nelle cellule responsabili dell’infiammazione.
Durante il processo infiammatorio, in seguito alla morte di queste cellule, si ha il rilascio della calprotectina a livello della mucosa intestinale nel sito dell’infiammazione. In seguito al suo rilascio, questa proteina si lega a ioni calcio diventando resistente all’attacco metabolico dei batteri e degli enzimi intestinali (proteasi intestinale).
    In tal modo, la calprotectina è eliminata tramite le feci intatta e, come tale, può essere quantificata e misurata tramite un semplice test di laboratorio. Studi a supporto di questa applicazione indicano che aumentati livelli di Calprotectina fecale si riscontrano soprattutto nelle IBD – Inflammatory Bowel Disease (rettocolite ulcerosa, Morbo di Crohn), in alcune neoplasie del gastroenterico.
    In conclusione, questo test semplice, riproducibile ed economico è principalmente indicato nella diagnosi dei disordini dell’apparato digerente, nel monitoraggio della malattia intestinale cronica, nella rettocolite ulcerosa e nel morbo di Crohn.

    Bibliografia
    1. Tibble, J.A., Sigthorsson, G., Foster, R., Forgacs, I. & Bjarnason, I. Use of surrogate markers of inflammation and Rome criteria to distinguish organic from nonorganic intestinal disease. Gastroenterology123,450-460(2002).

    2. Bonnin Tomas, A., Vila Vidal, M. & Rosell Camps, A. [Fecal calprotectin as a biomarker to distinguish between organic and functional gastrointestinal disease]. Rev Esp Enferm Dig 99, 689- 693(2007).

    3. Suffredini, A.F., Fantuzzi, G., Badolato, R., Oppenheim, J.J. & O’Grady, N.P. New insights into the biology of the acute phase response. Journal of clinical immunology 19, 203-214 (1999).

    4. Dale, I., Brandtzaeg, P., Fagerhol, M.K. & Scott, H. Distribution of a new myelomonocytic antigen (L1) in human peripheral blood leukocytes. Immunofluorescence and immunoperoxidase staining features in comparison with lysozyme and lactoferrin. American journal of clinical pathology84,24-34(1985).

    5. Roseth, A.G., Fagerhol, M.K., Aadland, E. & Schjonsby, H. Assessment of the neutrophil dominating protein calprotectin in feces. A methodologic study. Scandinavian journal of gastroenterology27,793-798(1992).

    6. Fagerhol, M.K. Nomenclature for proteins: is calprotectin a proper name for the elusive myelomonocytic protein? Clinical molecular pathology 49, M74-M79 (1996).

    7. Berni Canani R, T.G., Rapacciuolo L, Miele E, Siani MC, Puzone C, Cosenza L, Staiano A, Troncone R. Faecal calprotectin as reliable non-invasive marker to assess the severity of mucosal inflammation in children with inflammatory bowel disease. Dig Liver Dis (2008).

    8. Roseth, A.G., Schmidt, P.N. & Fagerhol, M.K. Correlation between faecal excretion of indium- 111-labelled granulocytes and calprotectin, a granulocyte marker protein, in patients with inflammatory bowel disease. Scandinavian journal of gastroenterology 34, 50-54 (1999).

    9. Verdu Rico, J., et al. [99mTc-HMPAO-leukocyte-labeled scintigraphy in the detection and followup of inflammatory bowel disease]. An Pediatr (Barc) 64, 457-463 (2006).

    Centro di Medicina Biologica: Via G. Ferrari, 6 Monza - prenotazioni: Tel. 039- 2914149 - E-mail: info@cembio.it

    1 Risposta to “Test Calprotectina”
    1. [...] Calprotectina [...]

    Scrivi una Risposta

    Devi essere registrato per scrivere un commento.