Pulizia del sangue

Una detossificazione profonda ed efficace non deve coinvolgere solo gli organi (es. intestino), ma anche il sistema circolatorio in modo simile ad una vera e propria pulizia del sangue. Scopriamo perché.

Le cellule, si sa, sono l’elemento basilare della vita. Ma nel nostro corpo non riescono a sopravvivere senza un apparato circolatorio, che mette in collegamento tutti gli organi. Il sangue è costituito principalmente da acqua, minerali, proteine e da numerose cellule come i globuli rossi e quelli bianchi di difesa. Circolando nei tessuti rilascia ossigeno e le sostanze nutritive essenziali per ogni cellula, oltre ad essere deputato anche al trasporto delle scorie del metabolismo destinate all’eliminazione. In merito il torrente circolatorio è di fondamentale importanza per la depurazione delle aree ricche di tossine, come per esempio il fegato.

Pulire il sangue è importante

pulizia del sangueLo sai che i disturbi correlati all’accumulo di tossine si manifestano più frequentemente all’esterno della cellula, piuttosto che al suo interno? E come pulire il sangue in maniera efficace?

Ciò si verifica soprattutto a livello degli spazi che circondano le cellule, che prendono il nome di matrice extracellulare. Quest’ultima, grazie alla sua struttura gelatinosa, è essenziale per il sostentamento delle cellule e per il controllo dell’afflusso di sangue. La presenza di stati infiammatori o la concentrazione di tossine possono degradare questa struttura provocandone la perdita di fluidità. Ciò ostacola il flusso dei nutrienti verso le cellule e l’evacuazione delle scorie metaboliche, le quali, in conseguenza di un’insufficiente circolazione, si depositano innanzitutto proprio nella matrice extracellulare.

Una volta arricchito di sostanze tossiche il sangue le distribuisce ovunque nell’organismo. Ecco perché la pulizia del sangue con la detossificazione naturale contribuisce a mantenerci in salute.

L’esposizione delle cellule a molecole tossiche può indebolirle degradandone molte componenti. Per esempio numerosi prodotti chimici aumentano la produzione dei radicali liberi (vedi stress ossidativo), possono danneggiare il DNA ed interferire con le sue funzioni vitali. Inoltre molte sostanze tossiche, specialmente i metalli pesanti (es. mercurio) ed i pesticidi liposolubili, mostrano un’alta affinità per alcune molecole presenti sulla membrana cellulare, che è l’involucro di separazione tra la cellula e l’ambiente esterno. Non si tratta solo di una barriera, bensì la membrana biologica è coinvolta nel trasporto dei nutrienti, nella comunicazione tra le cellule e nella regolazione delle attività biologiche. Affinché la membrana plasmatica possa trasmettere e ricevere i messaggi in modo corretto, essa deve essere sufficientemente morbida. Infatti, quanto più è morbida tanto più efficiente sarà la comunicazione ed il trasporto delle molecole tra l’interno e l’esterno. Ciò che determina principalmente la duttilità della membrana cellula sono i grassi. Se l’alimentazione è sbilanciata ne consegue che la membrana biologica sarà debole e fragile. Viceversa un’alimentazione anti-infiammatoria insieme agli acidi grassi essenziali forniscono gli elementi nutritivi necessari per la salute della cellula e di tutto l’organismo.

Come pulire il sangueNon bisogna dimenticare l’importanza del sistema linfatico, che è costituito da una rete di piccoli tubuli diffusi in tutti i tessuti ed in cui scorre un fluido trasparente chiamato linfa. In questo sistema ci sono i linfonodi, che hanno la funzione di controllare il liquido linfatico alla ricerca di batteri, virus e molecole dannose, provvedendo alla loro neutralizzazione. Non è un caso che gran parte del sistema linfatico si trovi nell’addome, dove una miriade di piccoli linfonodi (placche di Peyer) controllano i derivati alimentari indesiderati ed eventuali microrganismi patogeni.

Le funzioni circolatorie e linfatiche garantiscono un continuo processo di depurazione dell’organismo e possono risultare compromesse in caso di infezioni, infiammazioni, traumi e malattie.

La maggior parte dell’accumulo tossinico è da mettere in relazione all’esposizione giornaliera ai prodotti chimici (es. lavoro, casa, inquinamento) e ad uno stile di vita scorretto. Una volta ingerite o inalate queste sostanze tossiche raggiungono il sangue, attraverso il quale sono distribuite a tutto l’organismo. Pertanto uno degli scopi principali di ogni detossificazione deve essere la pulizia del sangue.

Per raggiungere questi obiettivi e raggiungere una profonda depurazione dell’organismo il Centro di Medicina Biologica mette a disposizione percorsi personalizzati di detossificazione naturale. Oltre ad incidere favorevolmente sulle capacità detossificanti dell’organismo, si agisce riattivando le funzioni circolatorie e linfatiche in modo tale da ottimizzare l’eliminazione sia delle scorie metaboliche che delle tossine mobilizzate prima che si depositino nuovamente nei tessuti. In aggiunta la detossificazione naturale si propone anche di riparare i danni alle membrane cellulari, prevenire la formazione dei radicali liberi e restituire la matrice extracellulare alle sue normali condizioni di fluidità.

Tutto ciò permette di ristabilire un adeguato flusso circolatorio, correggere la stasi ematica e migliorare la mobilizzazione delle tossine in modo tale che possano poi essere trasportate al fegato ed ai reni per essere eliminate definitivamente. In conclusione la detossificazione è la migliore strategia di protezione della salute. Con il vantaggio di essere assolutamente naturale.