Percorsi della salute

La malattia è uno scostamento da quella che dovrebbe essere una situazione di benessere naturale e le cause che conducono a questo squilibrio possono essere generate da: deficit costituzionali, fattori ambientali, stile di vita ed invecchiamento,  L’approccio personalizzato consiste in:

Complessità psicofisica

Considerare il paziente nella sua complessità psicofisica;

Percorsi diagnostici

Proporre al paziente percorsi diagnostici che si avvalgono di esami e test innovativi;

Strategie terapeutiche

Utilizzare strategie terapeutiche integrate e multidisciplinari.

PERCORSO NUTRITERAPEUTICO INTEGRATO

E’ ormai un’idea condivisa che l’alimentazione insieme all’attività fisica rappresenta il cardine fondamentale per una corretta prevenzione e protezione da numerose patologie. E’ necessario, tuttavia, sottolineare che non esiste un’alimentazione che abbia valore universale in quanto ogni individuo rappresenta un’entità complessa e caratterizzata da esigenze uniche nel suo insieme, le quali sono determinate dalla volontà, dalle abitudini, dall’attività motoria e dalle patologie del soggetto. Trascurare queste variabili inficia necessariamente qualsiasi tentativo nutrizionale ed in generale terapeutico. Questo percorso, in base alle esigenze ed alle priorità evidenziate durante il consulto, ha lo scopo di mettere a disposizione dell’organismo i nutrienti essenziali per le sue funzioni e per stimolare o controbilanciare determinati processi fisiologici in vista dell’ottenimento di una migliore condizione di salute durante stati fisiologici, patologici e terapie farmacologiche.

Richiedi un contatto

PERCORSO DI DISINTOSSICAZIONE DA METALLI

L’obiettivo del percorso è di sfruttare le conoscenze teoriche e tecniche per l’identificazione, la disintossicazione, l’integrazione ed il monitoraggio delle forme di intossicazione da metalli pesanti. Benché l’esposizione a questi ultimi sia aumentata costantemente a partire dalle prime rivoluzioni industriali, la loro correlazione clinica ha attirato l’attenzione solo negli ultimi decenni. Un accumulo di metalli tossici può essere conseguente a forme di intossicazione acute oppure, più frequentemente, croniche attraverso la contaminazione delle falde acquifere e degli alimenti, l’inquinamento atmosferico e/o l’esposizione sul luogo di lavoro. In aggiunta è ben noto che l’interazione tra un accumulo di metalli tossici (pesanti e non) e forme di predisposizione individuali possono contribuire all’insorgenza di disturbi o patologie molto eterogenee che richiedono un approccio terapeutico integrato.

Richiedi un contatto

PERCORSO DI DISINTOSSICAZIONE DEGLI ORGANI EMUNTORI

Gli organi emuntori sono costituiti dai sistemi fisiologici che permettono di disintossicare l’organismo eliminando metaboliti, composti e/o metalli tossici eventualmente presenti in eccesso. Qualora i suddetti meccanismi non funzionino nel modo ottimale oppure laddove perdurino forme continue di intossicazione (es. attraverso l’acqua, i cibi, l’esposizione ambientale) l’accumulo di sostanze potenzialmente dannose potrebbe creare le condizioni per la comparsa di numerosi disturbi organici tra cui per esempio: problemi cardiovascolari, articolari e dermatologici. Tenendo in considerazione le condizioni generali del paziente e i relativi risultati degli esami, l’obiettivo è di creare tutte le condizioni necessarie per effettuare un processo di profonda disintossicazione degli organi emuntori (fegato, reni, intestino, polmoni e pelle), le cui funzioni potrebbero essere compromesse in seguito a patologie, accumulo di tossine, diete e/o stili di vita poco salutari.

Richiedi un contatto

PERCORSO DI MODULAZIONE ORMONALE

Gli ormoni sono composti secreti da cellule specializzate e, dopo aver raggiunto il sito della loro azione, regolano numerose funzioni fisiologiche dell’organismo. Inoltre gli ormoni non sono responsabili solamente della comunicazione tra le diverse cellule o tessuti ma regolano anche l’interazione adattativa tra l’organismo stesso e l’ambiente circostante. Perciò un buon sistema ormonale è, per definizione, capace di riconoscere ed affrontare i cambiamenti a cui è soggetto il corpo ed infine di riportarne le condizioni alla normalità iniziale. Eventuali squilibri ormonali, tuttavia, possono essere collegati all’insorgenza dei disturbi legati all’invecchiamento, all’adozione prolungata di stili di vita poco salutari oppure possono essere conseguenti a numerose situazioni patologiche. Questo percorso, prendendo in considerazione le condizioni generali del paziente e i relativi risultati degli esami ematochimici, si pone l’obiettivo di riequilibrare i livelli ormonali attraverso un approccio scientifico ed integrato. La chiave del percorso consiste nell’utilizzo di ormoni bio-identici, i quali, possedendo una struttura chimica uguale a quelli dell’organismo, rappresentano lo strumento fondamentale per il riequilibrio ormonale.

Richiedi un contatto

PERCORSO DI RIEQUILIBRIO GASTRO-INTESTINALE

Il tratto gastro-intestinale rappresenta il sistema organico che per primo mette direttamente in comunicazione l’organismo con l’ambiente circostante. Perciò oltre alle ben note funzioni legate alla digestione ed assorbimento dei nutrienti è opportuno sottolinearne anche la funzione di barriera “selettiva” nei confronti di qualsiasi agente estraneo e potenzialmente dannoso (es. batteri, virus, funghi, parassiti, composti tossici). Ne consegue che mantenere un apparato digerente in salute non risolve solamente i più comuni disturbi gastro-intestinali (es. reflusso gastrico, gonfiore, meteorismo, stipsi, malassorbimento) ma permette di effettuare una vera e propria prevenzione e/o terapia di numerose condizioni che, pur manifestandosi altrove nell’organismo, hanno in realtà la propria origine patologica a livello intestinale (es. deficit nutrizionali, problemi cutanei, infezioni recidivanti, intossicazioni, malattie auto-immunitarie). Il percorso permette pertanto di affrontare e risolvere tutti gli scenari clinici che ostacolano le normali attività del sistema digerente compromettendo in tal modo le condizioni generali di salute dell’individuo (es. disbiosi, infezioni, candidosi, colon irritabile, patologie infiammatorie intestinali, stipsi persistente…).

Richiedi un contatto

PERCORSO ANTI-AGING

L’invecchiamento, si sa, è un processo naturale ed irreversibile. Tuttavia, le persone possono invecchiare in modo differente l’una dall’altra e secondo percorsi diversi. I processi sottesi all’invecchiamento in alcuni individui possono essere agevolati da numerosi fattori endogeni o esogeni, oltre ad essere accelerati dalla presenza delle gravi patologie che affliggono attualmente un gran numero di anziani, quali l’ipertensione arteriosa, il diabete, l’osteoporosi ed i disturbi cognitivi (es. demenza senile e morbo di Alzheimer). Questo percorso si propone di evidenziare i fattori di rischio legati all’invecchiamento precoce e di porvi rimedio attraverso strategie terapeutiche integrate e multidisciplinari per una efficace azione preventiva.

Richiedi un contatto

PERCORSO CONTRO L’INFIAMMAZIONE ED IL DOLORE CRONICO

Il sistema immunitario ha la funzione di difendere l’organismo da qualsiasi agente esterno potenzialmente dannoso e a tale scopo si avvale di cellule e tessuti specializzati. In particolare l’attivazione dei meccanismi immunitari è scomponibile concettualmente in due fasi fondamentali:

  1. Riconoscimento dei fattori estranei (es. batteri, virus, parassiti, allergeni, cellule tumorali) che potrebbe invadere l’organismo;
  2. Avvio della reazione immunitaria, neutralizzazione dell’invasore e termine dello stato infiammatorio.

La risposta scatenata dal sistema immunitario è altamente specifica ed adattativa nei confronti di possibili nuove aggressioni. E’ necessario, tuttavia, che i meccanismi suddetti siano adeguatamente regolati in quanto sia una bassa risposta immunitaria che un continuo stato infiammatorio potrebbero rappresentare un pericolo per le condizioni di salute del soggetto. Infatti queste alterazioni rispetto ad un corretto funzionamento del sistema immunitario potrebbero contribuire alla comparsa oppure l’aggravamento di numerose condizioni cliniche tra cui: sindrome da stanchezza cronica, perdita di peso, mialgie, cefalea, dolori osteo-articolari, infezioni ricorrenti e malattie auto-immuni. Per contrastare questi disturbi è stato creato un percorso di immuno-modulazione, un approccio terapeutico nel quale si cerca di intervenire sui processi di regolazione del sistema di difesa.

Richiedi un contatto

PERCORSO PER LA GESTIONE DELLO STRESS CRONICO

I problemi emotivi, le malattie, le pressioni a lavoro o le tensioni in famiglia rappresentano eventi ricchi di stress, il quale, se non affrontato con i mezzi opportuni, può diventare cronico ed influenzare negativamente la condizione di salute. E’ ben noto, infatti, che i fattori emotivi o fisici legati all’esperienze stressanti si esprimono nel corpo attraverso un ampio spettro di sintomi, che a loro volta possono esacerbare la situazione creando, perciò, un vero e proprio circolo vizioso. In particolare le condizioni di stress cronico sono accompagnate generalmente da confusione mentale, mancanza di concentrazione e di memoria, spossatezza, cefalea, problemi gastrointestinali e cutanei, disturbi dell’umore, dell’appetito e del sonno. Al fine di porre rimedio a questi effetti negativi il presente percorso si prefigge di ristabilire il rilassamento somato-psichico attraverso terapie integrate e l’apprendimento di strategie adeguate per alleviare le difficoltà ed affrontare le emergenze emotive.

Richiedi un contatto

PERCORSO DI ONCOLOGIA INTEGRATA

Di fronte alle caratteristiche delle malattie oncologiche è necessario adottare un approccio nuovo e fondato sulla multi-disciplinarietà al fine di prendersi cura della persona e non solamente della sua malattia. Per questi motivi il Centro di Medicina Biologica mette a disposizione PERCORSI di Oncologia Integrata, cui fanno capo le seguenti discipline terapeutiche:

  • Oncologia integrata: ha l’obiettivo di aumentare la sensibilità delle cellule alle terapie utilizzate, potenziare le difese immunitarie e le capacità di detossificazione del paziente, oltre a contrastare i cambiamenti epigenetici e cronico-degenerativi coinvolti nella progressione della malattia;
  • Psico-oncologia: prendersi cura del malato non vuol dire occuparsi solo degli aspetti fisico-biologici, ma anche considerare il malato come una “persona tutta intera”, cioè carica di elementi cognitivi ed emozionali;
  • Nutrizione oncologica: è stato stimato che il 37% delle morti per cancro è riconducibile all’alimentazione. Scegliere che cosa, quando, quanto e come mangiare è fondamentale non solo in ambito preventivo, ma anche dopo la diagnosi al fine di sostenere i processi fisiologici anticancro e quelli rigenerativi;
  • Agopuntura: presenta una documentazione di efficacia sul dolore, sui disturbi dell’umore, stanchezza e sugli effetti secondari delle terapie, oltre a migliorare la qualità di vita del malato.
Richiedi un contatto

PERCORSO PER IL SUPPORTO PSICOLOGICO

Il sostegno psicologico è un intervento pensato per far ritrovare l’equilibrio ed il benessere psichico durante la gestione di una difficoltà emotiva o di una situazione problematica di qualsiasi natura (es. attacchi di panico, ansia, depressione, disturbi alimentari). Si configura, quindi, come la strategia di elezione per affrontare un momento critico o una scelta difficile.

Richiedi un contatto