Terapia ortomolecolare

La terapia ortomolecolare sfrutta le proprietà benefiche dei nutrienti e delle molecole naturali del corpo. Queste molecole svolgono ruoli importanti nel nostro organismo. Scopriamo che cosa si intende per terapia ortomolecolare, come funziona e le indicazioni di cura.

Che cos’è la terapia ortomolecolare

La terapia ortomolecolare aiuta la persona a ricevere nutrienti che altrimenti potrebbero mancare. Ma non solo. La terapia ortomolecolare, oltre a compensare i bassi livelli di nutrienti organici, sfrutta anche le proprietà benefiche delle molecole endogene come supporto terapeutico oppure in chiave preventiva. Per esempio i nutrienti funzionali agiscono contemporaneamente su più processi biologici ed una loro supplementazione personalizzata consente di agire a beneficio della salute. In particolare l’azione di specifici micronutrienti o di altre sostanze naturalmente presenti nel corpo permette di ottenere benefici a livello delle funzioni biologiche intervenendo a livello delle reazioni biochimiche, epigenetiche, metaboliche e del terreno biologico, cioè dove vivono e comunicano le cellule.

Carenze nutrizionali

Al giorno d’oggi le carenze di nutrienti sono molto comuni nella popolazione generale. Ciò è dovuto alle tecniche di coltivazione, di allevamento, ai sistemi di distribuzione ed alla diffusione crescente di alimenti trasformati. Il nostro corpo ha bisogno di questi fattori per attuare al meglio le sue innumerevoli funzioni cellulari e fisiologiche.  A ciò si aggiunga che per lo più le analisi classiche raramente riflettono accuratamente i reali accumuli corporei (e non solo nel sangue). 

L’importanza della biochimica

La cellula può essere considerata come una complessa macchina chimica in cui avvengono migliaia di reazioni chimiche al secondo, che sono strettamente coordinate tra loro e rispondono agli stimoli esterni. L’adattamento alle condizioni circostanti è svolta grazie all’azione fondamentale degli enzimi, che catalizzano tutte le reazioni biochimiche delle forme viventi. Un buon funzionamento enzimatico è alla base di un buon funzionamento cellulare, che a sua volta favorisce la normalità biologica e la salute. Da qui nasce l’importanza di agevolare il più possibile i metabolismi biochimici all’interno delle cellule, che a loro volta sono essenziali per il buon funzionamento degli altri processi cellulari e fisiologici.

I fabbisogni nutrizionali

Il corpo necessita ogni giorno di una certa quantità di nutrienti, che si differenziano a seconda del loro metabolismo ed utilizzazione . Ma i fabbisogni non sono uguali per tutti a causa di fattori genetici sottostanti e per la presenza di disturbi o malattie conclamate. È opportuno dare a ciascuno ciò di cui ha realmente bisogno.

Per quali disturbi e malattie?

La terapia ortomolecolare sfrutta gli effetti di molecole naturali specifiche e dalla posologia personalizzata.  Rappresenta una cura valida ed efficace per le malattie croniche, persistenti o che non trovano una diagnosi ufficiale precisa tra cui: fibromialgia, squilibri ormonali, stanchezza cronica, difficoltà d’apprendimento, malattie neurodegenerative, disturbi gastrointestinali e cardiovascolari.

È uguale per tutti?

No. La terapia ortomolecolare, attraverso l’utilizzo di una o più molecole endogene, può essere considerata come una valida strategia terapeutica per intervenire efficacemente a livello delle cause cellulari, che sottendono alle malattie croniche odierne. Ma la cura deve essere valutata da uno specialista in base alle informazioni cliniche ed alle analisi diagnostiche.

Controindicazioni

Non abbiamo riscontrato effetti collaterali se le indicazioni suggerite vengono rispettate secondo le modalità previste dallo specialista. Ad ogni modo eventuali controindicazioni ed effetti collaterali devono essere discussi durante il consulto.

ortomolecolare

Soffri di qualche disturbo o malattia cronica?

Il nostro Centro può aiutarti a risolverlo tramite le cure e le terapie giuste per te. Compila il forum qui sotto o contattaci al numero.

039 29 14 149

Contattaci Ora!

Ti possiamo aiutare a trovare una soluzione ai tuoi sintomi e disturbi.

Nome e Cognome

Indirizzo e-mail

Telefono

Inserire richiesta

Ricordiamo che inviando la richiesta, si autorizza Centro di Medicina Biologica S.r.l. al trattamento dei vostri dati personali. | Infomativa

Che cosa facciamo

Il Centro di Medicina Biologica considera di primaria importanza riportare le cellule e l’organismo ad uno stato salutare ottimizzandone i processi biochimici e metabolici. Grazie all’ausilio di analisi specifiche ed innovative siamo in grado di valutare il funzionamento e lo stato delle cellule, che sono al di sotto dei sintomi o disturbi manifesti. Da qui l’utilizzo di molecole specifiche grazie alla terapia ortomolecolare consente di raggiungere questi obiettivi al fine di porre rimedio ai blocchi enzimatici, alle suscettibilità genetiche ed alle carenze nutrizionali.

Argomenti correlati

Medicina integrata

Ti interessa l’argomento e vuoi saperne di più?

sindrome dell'ovaio policisticoMedicina Integrata
28 Novembre 2019

Sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico (abbreviata nell’acronimo inglese PCOS) è uno dei disturbi ormonali più diffusi tra le donne in età riproduttiva riguardando approssimativamente dal 3 al 15% di tutte le…
psoriasiMedicina Integrata
28 Novembre 2019

Psoriasi e cura

La psoriasi è un disturbo infiammatorio di tipo cronico che colpisce per lo più la pelle manifestandosi in modo molto variabile da persona a persona. Può esserci una psoriasi a…
salute del sistema immunitarioMedicina Integrata
28 Novembre 2019

Salute del sistema immunitario

Il sistema immunitario costituisce il nostro naturale scudo difensivo nei confronti di potenziali agenti patogeni come batteri, funghi, virus o parassiti. Ma è anche molto di più di questo e…
ovaio policistico e tiroideMedicina Integrata
28 Novembre 2019

Ovaio policistico e tiroide

La sindrome dell’ovaio policistico le malattie a carico della tiroide sono disturbi estremamente comuni nel mondo femminile. Ma a dispetto di quanto si possa pensare la policistosi ovarica e le…
Altri articoli