Alimentazione e Ipertensione

L’ipertensione, cioè l’eccessivo aumento della pressione arteriosa, può essere dovuta all’aterosclerosi (restringimento e ispessimento delle arterie) o al fatto che il sangue è meno fluido.
La pressione arteriosa è regolata dall’equilibrio del calcio, del magnesio, del potassio in rapporto con quello del sodio (sale). Anche lo stress è un fattore importante. Se riesce a ricreare l’equilibrio, si può ridurre la pressione nel giro di un mese.
Le vitamine C ed E e oli di pesce ricchi di EPA e DHA sono utili per mantenere il sangue fluido.
A tutti i pazienti in sovrappeso va raccomandata la riduzione del peso corporeo. La limitazione dell’apporto di sodio viene consigliata generalmente a tutti i soggetti ipertesi.
Le scelte alimentari vanno orientate verso alimenti (carni e pesci, verdure, legumi, frutta etc). Un’alimentazione di questo tipo, caratterizzata da abbondanza di frutta e verdura, assicura altresì un apporto adeguato di potassio.