Detossificazione significato

Detossificazione: significato del termine. Per definizione il significato della detossificazione (spesso abbreviata in detox) è la cura di uno stato di intossicazione attraverso la neutralizzazione e l’eliminazione delle tossine. Al giorno d’oggi è un concetto che sta assumendo sempre più rilevanza per il mantenimento della salute generale. Perché? Lo vediamo tra un attimo. Cominciamo con il domandarci: perché il nostro organismo ha spesso bisogno di detossificarsi?

Purificarsi è importante: ecco il significato della detossificazione

La società industriale in cui viviamo ci espone quotidianamente ad un ampio spettro di composti chimici, che entrano in contatto con noi attraverso la pelle, i polmoni e l’apparato digerente. Fra le molecole di origine ambientale troviamo l’alcool, la nicotina, i gas di scarico, i rifiuti industriali, i pesticidi, gli erbicidi, gli additivi alimentari, i farmaci, i solventi ed i metalli pesanti. Insomma non poco. A ciò si aggiunga che altre importanti fonti di tossicità sono alcuni prodotti dello stesso metabolismo e quelli provenienti da un’alterazione della normale flora intestinale. Quest’ultima, infatti, comprende generalmente batteri e lieviti che in caso di disbiosi possono produrre numerose sostanze tossiche. Queste a loro volta possono passare nel torrente circolatorio e dare avvio ad una reazione infiammatoria da parte del sistema immunitario.

Detossificazione significatoPartendo dal fatto che gli agenti tossici sono onnipresenti, è probabile che la maggior parte dei problemi di salute relativi al carico tossinico derivi da un’esposizione multipla ed a piccole dosi piuttosto che da un’unica esposizione a dosi molto elevate. Con qualche eccezione legata alle esposizioni lavorative a rischio. Ad ogni modo la loro presenza non è sicuramente gradita dall’organismo. Benché si disponga di vari strumenti fisiologici per far fronte a queste problematiche, può accadere che i sistemi di protezione falliscano lasciandoci alla mercé dei loro effetti dannosi nel tempo.

La riduzione dell’accumulo di tossine ed il miglioramento delle capacità detossificanti del corpo rappresentano le strategie chiave per affrontare i sintomi della tossicità e la sensibilità ai prodotti chimici. Ed è qui che interviene la detossificazione.

La detossificazione ha un significato molto importante per il corpo. Detossificare significa eliminare le molecole dannose in eccesso dall’organismo facendo funzionare al meglio le capacità detossificanti che abbiamo a nostra disposizione. Ciò incide positivamente su un insieme di sintomi, che sono spesso eterogenei e difficilmente spiegabili altrimenti. Parliamo per esempio di cefalee, stanchezza cronica, alterazioni dell’appetito, dolori e debolezza muscolare, reazioni allergiche, disturbi digestivi, ritenzione di liquidi con gonfiore e difficoltà a perdere peso.

Secondo il Centro di Medicina Biologica la detossificazione non vuol dire solamente depurarsi, bensì ripristinare ed ottimizzare le funzioni naturali di detossificazione e di eliminazione della tossicità accumulata. Coinvolge pertanto una cura globale della persona, che non può non partire da una sana alimentazione e dall’abbandonare le cattive abitudini (es. fumo, alcolici) al fine di ridurre l’apporto tossinico. Dal momento che le tossine provengono spesso da scelte alimentari scorrette è importante impostare un piano nutrizionale di detossificazione, oltre a ridurre il più possibile l’esposizione alle tossine ambientali tramite uno stile di vita sano. A ciò si aggiungono strategie terapeutiche all’avanguardia che hanno l’obiettivo di far sì che i processi fisiologici legati alla detossificazione si compiano correttamente e velocemente.

In conclusione il Centro di Medicina Biologica mette a disposizione un percorso personalizzato di detossificazione, che è indicato in caso di esposizione prolungata ad una o più sostanze, sintomi riconducibili ad una scarsa capacità detossificante, sensibilità ai composti chimici, oppure semplicemente in chiave preventiva.