Una cattiva e lenta digestione è uno dei disturbi gastrointestinali più diffusi al mondo e colpisce approssimativamente una persona su cinque, soprattutto le donne. Può causare sintomi temporanei o persistenti soprattutto a livello dell’alto addome tra cui per esempio dolore, gonfiore addominale, iperacidità gastrica e senso di pienezza. Ma curare la cattiva digestione è possibile grazie alle cure del Cembio. Scopri di più nei seguenti paragrafi.

Digestione lenta e salute

Una digestione insufficiente o incompleta è definita tecnicamente dispepsia, la quale può essere causata da patologie organiche diagnosticate oppure può non avere alle spalle malattie strutturali evidenziabili tramite l’endoscopia o altri esami. Spesso si tratta di un disturbo ricorrente ed i sintomi possono essere collegati al pasto oppure no. In particolare i cibi generalmente più coinvolti sono quelli grassi, irritanti o acidi. Purtroppo accade spesso che le persone confondano la dispepsia con le intolleranze alimentari ed in modo “fai da te” eliminino uno o più alimenti credendo di esserne intolleranti. Tutto ciò è spesso causa di diete sbilanciate o addirittura di carenze alimentari. Ecco perché in caso di problematiche di salute persistenti è sempre bene affidarsi ad uno specialista al fine di risolvere il disturbo e non far sì che si aggravi.

La dispepsia nel lungo periodo incide sulle condizioni di salute della persona.

Quando il cibo non viene opportunamente digerito non può neanche essere assorbito a livello dell’intestino. Ne consegue che i residui alimentari rimangono all’interno del lume intestinale, dove possono dar avvio a fenomeni di fermentazione o di putrefazione, oltre ad influenzare il microbiota qui residente. In aggiunta il corpo può non ottenere i fabbisogni nutrizionali di cui necessita giorno dopo giorno.

apparato digerenteLe problematiche digestive non dipendono soltanto dall’alimentazione, ma sono anche fortemente determinate dallo stato di salute di tutto l’apparato digerente, dalla bocca fino all’intestino. A differenza di quanto si crede la digestione non riguarda solo lo stomaco, ma coinvolge anche i processi della masticazione, il primo tratto intestinale, il fegato ed il pancreas.

Quali sintomi?

I sintomi chiave di una cattiva digestione sono i seguenti:

  • Dolore a livello dell’alto addome;
  • Gonfiore;
  • Bruciore allo stomaco;
  • Sazietà precoce;
  • Senso di pienezza dopo un pasto normale;
  • Vomito.

In aggiunta a questi sintomi possono esserci anche mal di testa, disturbi del sonno, sudorazione eccessiva, vescica irritabile ed una possibile perdita di peso. Benché gli esami classici spesso non riescano a rintracciare anomalie rilevanti, la sintomatologia provoca un abbassamento della qualità di vita con ripercussioni nell’ambito fisico, emotivo e sociale.

Cause della dispepsia

La cattiva digestione è un disturbo multifattoriale con alla base diversi possibili fattori di rischio. Tra quelli principali evidenziamo:

  • Infezioni gastrointestinali;
  • Abuso di antibiotici o di altri principi attivi antimicrobici, anche naturali;
  • Utilizzo prolungato di anti-infiammatori non steroidei;
  • Sovrappeso o obesità;
  • Fumo;
  • Disagio psicologico.

I meccanismi coinvolti in questo disturbo sono complessi e molteplici includendo aspetti legati allo stomaco, all’intestino, al sistema nervoso autonomo ed al sistema immunitario. In merito una cattiva digestione può essere conseguente a problematiche gastriche come il reflusso gastroesofageo ed un rallentamento dello svuotamento gastrico. Oppure vi può essere una perdita della funzionalità di barriera da parte della mucosa ed infiammazione a livello dello stomaco e del duodeno. Esistono ulteriori fattori come per esempio le infezioni, un’alimentazione troppo pesante, l’esposizione ad allergeni nei soggetti predisposti e la presenza di ansia o disturbi del tono dell’umore.

Cembio per una digestione efficiente

Il Centro di Medicina Biologica si occupa del benessere gastrointestinale ed affronta il tema di questo articolo, cioè la maldigestione frequente, tramite cure e terapie personalizzate. Riteniamo importante sottolineare che per prendersi cura della digestione è necessario risalire alle cause di questa problematica, che possono riguardare tutto l’apparato digerente e non soltanto lo stomaco.

Le nostre cure e terapie vengono adeguate in sede di consulto sulla base dei sintomi, degli esami diagnostici e delle condizioni generali di salute. Infine, dato che la dispepsia è spesso associata ad abitudini alimentari incongrue, irregolari ed eventualmente a disagio emotivo, aiutiamo le persone a migliorare le abitudini alimentari secondo i loro fabbisogni individuali (e non standard per tutti) ed a supportarle nei momenti più difficili di stress.

Se hai un disturbo gastrointestinali contattaci. Saremo lieti di aiutarTi.

Apri chat
Hai bisogno di risposte?
Ciao,
come possiamo aiutarti?