L’infiammazione è una risposta fisiologica dell’organismo al fine di contrastare ed eliminare una potenziale minaccia come può avvenire nel caso di ferite, infezioni, danni tissutali ed anche nell’eventualità di processi autoimmuni. Tuttavia può accadere che lo stato infiammatorio da una reazione protettiva diventi con il passare del tempo un meccanismo sfavorevole e negativo per la salute. In questi casi può essere di estrema utilità affidarsi a terapie specialistiche ed a trattamenti efficaci come il trattamento ad induzione ionica. Vediamo nei prossimi paragrafi di che cosa si tratta più in dettaglio.

Sistema immunitario ed infiammazione

Il sistema immunitario è costituito da un insieme complesso di strutture anatomiche e di cellule, che presiedono a diverse funzioni tra cui la difesa dai patogeni (es. virus, funghi, batteri), l’infiammazione, l’allergia e l’autoimmunità. Inoltre, pochi sanno che l’immunità svolge un ruolo fondamentale anche nella rigenerazione dei tessuti in seguito ad un danno o ferita. Durante un qualsiasi danno vengono rilasciate numerose sostanze da parte delle cellule danneggiate o infettate, mentre le cellule immunitarie generano dei segnali che portano all’attivazione infiammatoria. Questa reazione porta progressivamente all’eliminazione dell’agente pericoloso (es. corpo estraneo, patogeno) ed apre le porte sia alla risoluzione dell’infiammazione che alla guarigione del tessuto. In merito, la riparazione e rigenerazione di un tessuto richiede anche la co-partecipazione di speciali cellule staminali e di molecole dette citochine anti-infiammatorie.

È opportuno tenere a mente che, benché uno stato infiammatorio lieve e fisiologico sia fondamentale e non debba essere demonizzato, un’infiammazione troppo accentuata o troppo prolungata può compromettere le naturali capacità di rigenerazione. In dettaglio si parla di infiammazione cronica quando lo stimolo infiammatorio persiste, ma l’organismo non è capace di porvi un termine definitivo come dovrebbe avvenire normalmente.

Trattamento di modulazione anti-infiammatoria

Nel settore della salute l’utilizzo di specifici campi elettromagnetici ha dimostrato di modulare diversi processi biologici come per esempio la produzione di energia, la replicazione cellulare e l’espressione del DNA. Per questi motivi presso il Centro di Medicina Biologica utilizziamo il trattamento ad induzione ionica, il quale sfrutta particolari impulsi magnetici al fine di mettere in moto molteplici processi cellulari, biofisici e biochimici, persino in ambito immunitario.

Nel trattamento dell’infiammazione cronica è importante condurre il sistema immunitario ad uno stato di precedente equilibrio e prevenire che la fase acuta diventi per troppo tempo accesa. La validità e l’efficacia del trattamento ad induzione ionica è dovuto ad una riduzione dell’infiammazione e dei mediatori pro-infiammatori, come per esempio l’interleuchina 1 ed il TNF-alfa.

Il trattamento ad induzione ionica modula l’infiammazione e promuove la rigenerazione tissutale.

Il meccanismo principale è dovuto all’interazione dei campi elettromagnetici pulsati con la membrana biologica e con le conseguenze positive in relazione al potenziale elettrico ed alle concentrazioni ioniche dentro la cellula. Tutto ciò a sua volta scatena ulteriori cascate molecolari che arrivano fin dentro al nucleo della cellula ed al suo DNA. Sottolineiamo che, accanto ai ben noti processi chimici, sulla base di un numero crescente di ricerche le cellule dispongono anche di cospicue proprietà biofisiche, cioè elettromagnetiche, le quali interagiscono soprattutto con la membrana biologica. Quest’ultima non è un semplice ed inerte rivestimento, bensì è coinvolta nel trasporto delle sostanze, nell’immagazzinamento di energia spendibile, nella comunicazione cellula-cellula e nella ricezione dei segnali esterni (es. ormoni).

Conclusioni e contatti

Presso il Centro di Medicina Biologica è possibile effettuare percorsi terapeutici, che comprendono consulti specialistici, analisi, cure e trattamenti mirati alla cura ed alla prevenzione della singola persona. Nell’ambito dei disturbi di natura infiammatoria il trattamento ad induzione ionica ha dimostrato di migliorare le risposte del tessuto al danno originario e di promuovere le capacità di rigenerazione del tessuto stesso. Per questi motivi è indicato nel caso di:

In generale gli effetti di questa terapia ambulatoriale possono essere definiti immuno-modulanti tenendo a freno da un lato la sintesi dei fattori pro-infiammatori e dall’altro stabilizzando o incrementando il potenziale anti-infiammatorio.

Se hai un problema infiammatorio cronico contatta il Centro di Medicina Biologica. La nostra segreteria sarà lieta di ascoltarTi.

Riferimenti bibliografici principali:

  • Lullini G, et al. Role of pulsed electromagnetic fields after joint replacements. World J Orthop. 2020 Jun 18;11(6):285-293;
  • Rosado MM, Simkó M, Mattsson MO, Pioli C. Immune-Modulating Perspectives for Low Frequency Electromagnetic Fields in Innate Immunity. Front Public Health. 2018 Mar 26;6:85;
  • Ross CL, Zhou Y, McCall CE, Soker S, Criswell TL. The Use of Pulsed Electromagnetic Field to Modulate Inflammation and Improve Tissue Regeneration: A Review. Bioelectricity. 2019 Dec 1;1(4):247-259.
Apri chat
Hai bisogno di risposte?
Ciao,
come possiamo aiutarti?